Soluzioni anti-freddo

Non aspettate i geli: basta una brinata in anticipo sulla stagione per mettere a rischio le piante più delicate. Ecco alcune soluzioni pratiche per mettere al sicuro il verde in balcone, giardino e orto.

Autunno, stagione splendida... ma anche un momento di cambiamento stagionale che chiama al lavoro per protezione delle piante più delicate. Il gelo è una fisiopatia in grado di provocare danni irreparabili a molti tipi di piante. In funzione delle dimensioni e della forma dell'esemplare da proteggere, potete costruire semplici strutture adatte a sostenere i teli di protezione, oppure optare per una serra, eventualmente accessoriata e in grado di rispondere a esigenze particolari.

Una piccola serra consente di prolungare la vita delle piante stagionali e di effettuare operazioni di semina e di far radicare le talee.

Nel negozio le serrette sembrano enormi: una volta a casa è facile scoprire che quattro vasi di geranio occupano, in realtà, un notevole spazio. Completate la serra con accessori quali scaffalature e picchetti per il fissaggio a terra o a parete, consigliabile nelle zone ventose. Lo smontaggio avviene in pochi attimi al ritorno della bella stagione; prima di riporla occorre lavare accuratamente tutta la struttura e il telo, e far asciugare bene.

Le serre in vetro o policarbonato, con struttura metallica, possono contenere piante, vassoi di semina e attrezzature varie, come le aperture automatiche: meccanismi che, applicati alla presa d'aria sul tetto, controllano la temperatura interna eliminando l'eccesso di calore e favorendo al ventilazione.

Esistono molti modelli di mini-serre da balcone e giardino; utili le campane trasparenti in veltro o plastica, da collocare sopra i singoli esemplari. In caso di emergenza e solo per periodi limitati, le piccole piante possono venire coperte con strati di giornali tenuti fermi con mattoni.

Le aiuole da fiore e i filari dell'orto si possono proteggere con i mini-tunnel in kit, con archi metallici o in plastica da infilare nel terreno a distanza regolare; la copertura in telo di PVC o tessuto non tessuto può essere sostituita in estate con un pratico telo ombreggiante e antigrandine.

Gli arbusti delicati (fucsia, gerani, oleandro, alloro e altre piante mediterranee si possono proteggere inserendo il vaso in una scatola di cartone di poco più grande. Riempite lo spazio intorno al vaso con pezzetti di polistirolo, per esempio le "patatine" utilizzate negli imballaggi di oggetti delicati. Potete impiegare anche biglie di argilla espansa o fogli di giornale appallottolati, anche se la loro capacità di coibentazione è inferiore a quella del polistirolo. La chioma sarà avvolta in veli di tessuto non tessuto tenuti eretti da un sistema di bacchette solidamente infisse nel terreno.


Protezioni per esigenze diverse.

  • La serra non è un privilegio dei grandi giardini lussuosi. Esistono modelli poco costosi, che si montano si smontano con rapidità e facilità.

  • In balcone e nei piccoli spazi ci sono le piccole serre a più ripiani; i modelli a parete sono particolarmente pratici perché capienti e alti, pur occupando poco spazio a terra.

  • Le serre a casetta sono perfette per chi desidera curare le piante tutto l'anno; ideale per proteggere collezioni di piante delicate (cactus, orchidee..) dotando la serra di un riscaldamento.

  • I modelli a tunnel alto, pratici e poco costosi, si utilizzano prevalentemente per proteggere ortaggi e ottenere un raccolto tutto l'anno.

  • I tunnel bassi in kit servono per proteggere filari o parcelle di ortaggi e ottenere primizie in largo anticipo sulla stagione.

110 visualizzazioni

FLORARICI s.s 

Reg. Imprese, Codice Fiscale e Partita Iva 02465630982

Capitale Sociale € 234750,00

ARICI FIORI s.n.c
Reg. Imprese, Codice Fiscale e Partita Iva 03414020176

Capitale Sociale € 5170,00